Guest 2024/2025

Se sei appassionato di danza o desideri avvicinarti a questo mondo affascinante, non perdere l’opportunità di partecipare ai nostri straordinari workshop ospiti organizzati dall’Associazione RIDA. 

Situata nel cuore di Roma, la nostra accademia offre un ambiente accogliente e stimolante dove potrai esprimere la tua creatività e migliorare le tue abilità artistiche.

I nostri workshop ospiti sono un’occasione imperdibile per immergersi nel mondo della danza, con programmi appositamente progettati per soddisfare le esigenze dei ballerini di ogni livello

Troverai corsi adatti a te nei nostri tre rinomati programmi, RIDA Dancer, RIDA Project Dance, RIDA Neo Classic Pro.

Non perdere l’opportunità di vivere l’emozione della danza con l’Associazione RIDA a Roma. Contattaci oggi stesso per prenotare il tuo posto e iniziare il tuo viaggio verso la scoperta e l’espressione attraverso il movimento. 

Novembre 2024

Argomento del seminario:

Il workshop Flow Acrobatics affronta le tematiche della consapevolezza corporea e della coordinazione corporea totale. I partecipanti conosceranno il concetto in modo giocoso integrando nuovi schemi di movimento basati su fluidità, resilienza e leggerezza e che hanno la loro origine nella capoeira e nella danza contemporanea.
Prendendo ispirazione dalle arti marziali e dallo yoga, il riscaldamento ha lo scopo di sintonizzare i ballerini in uno stato chiaro e sottile del corpo e della mente prima della pratica e dell’esecuzione.

Verranno introdotte posture impegnative insieme al flusso del movimento con movimenti circolari e spirali per fornire una migliore consapevolezza del corpo, in particolare per polsi e gambe.

Il riscaldamento è seguito da una serie di schemi di movimento utilizzati come strumento per esplorare la meccanica della colonna vertebrale. Introdurre dinamiche di equilibrio, stabilizzazione, caduta, rotolamento, capovolgimento e fusione per mantenere il flusso senza tensioni inutili. Gli schemi aumenteranno di complessità e poi saranno collegati in sequenze più lunghe con elementi acrobatici.

La parte principale del seminario consiste in frasi di movimento ad alta energia basate sul lavoro coreografico di Kenan che è influenzato da vari background come Capoeira, Judo, Release-Technic e Breakdance. Durante l’intero workshop saranno presenti compiti di improvvisazione per esplorare il materiale del movimento da un altro punto di vista.

Biografia
Kenan Dinkelmann è cresciuto a Passau, in Germania e si è laureato in arti dello spettacolo alla Artez, School of Dance, Arnhem e ha completato il programma post-laurea SEAD Bodhi Project diretto da Susan Quinn, dove ha portato in tournée opere di Jozef Frucek & Linda Kapetanea, Martin Nachbar e Robert Clark in Europa. Come ballerino freelance Kenan ha lavorato con Johannes Wieland, Marion Sparber, Ivan Perez, Unterwegstheater e Anton Lachky. Dal 2015 al 2017 entra a far parte della compagnia di danza dello Stadttheater Bielefeld dove danza in opere di Wim Vandekeybus, Simone Sandroni e Sharon Fridman. Kenan è insegnante ospite allo Stadttheater Bielefeld, al Marameo Berlin, al TRAK Dance Ensemble e al Tanzbüro Basel.

Inoltre organizza tournée nei suoi workshop di Flow Acrobatics in Europa e offre programmi di formazione online e coaching online. Come coreografo Kenan ha creato il pezzo “Astral” che è stato presentato in anteprima a Sofia, in Bulgaria, con ulteriori spettacoli al Dock11 di Berlino e ad Arnhem, nei Paesi Bassi. Nel 2022 ha coreografato lo spettacolo “Demon Cleaner” per il Popballet, presentato in anteprima a Praga, così come lo spettacolo “Tenki” per il Movement Project, presentato in anteprima al Suzanne Dellal, Tel Aviv.

Flyng Low Passing Trough

Artista versatile, si forma in Italia e nel 2016 si trasferisce a Londra (UK) dove risiede e lavora come performer, insegnante, coreografo e direttore artistico nell’ambito della danza contemporanea.

È Contemporary Dance Tutor presso l’English National Ballet School e Kings International Ballet Academy e Creative Tutor per il Centre for Advance Training presso DanceEast, Ipswich.

È Lecturer in Reflective Practice per il L6 Diploma in Dance Pedagogy presso Imperial Society of Teachers Dancing. Recentemente ha danzato per Blanca Li, Amina Khayyam Dance, LîLa Dance, Fuora Dance Project, Akademi e Dora Frankel Ensamble. Dal 2015, è direttore artistico e coreografo di BARBERDANCE / lucabraccia&Co (supportato dallo Studio Wayne McGregor attraverso il FreeSpace Programme) e, dal 2023, direttore artistico e coreografo della compagnia The Remarkable Dance Company presso The Mill Arts Centre, Banbury, UK.

Performance e Coreografia
In qualità di performer, ha danzato coreografie di Merce Cunningham, Jiri Kylian, Shobana Jeyasingh, Adriana Borriello, Tony Adigun, Mauro Bigonzetti, Allen e Karen Kaeja, Carl Portal, Giovanna Velardi, Dino Verga, Patricia Okenwa, Fabrizio Monteverde, Gauri Sharma Tripathi e altri.

Ha maturato esperienza internazionale (touring) con le compagnie Akademi, Creative People Dance Places e EDge17, diretta da Jeanne Yasko (fondatrice di Noordans). Nel 2022 è performer ne ‘Le Bal de Paris’ di Blanca Li presso il Barbican Centre di Londra e La Biennale di Venezia.

Nel 2023 dance ‘You&Me’ di Amina Khayyam in occasione del Greenwich+Docklands International Festival di Londra. In qualità di coreografo, ha collaborato con una moltitudine di artisti e discipline, e ha realizzato più di dieci lavori rappresentati in Italia, Portogallo, Regno Unito e Cina.

Le sue opere sono state presentate presso Resolution 2018, Take the Floor 2017, TenDance Festival 2016, Invito alla Danza Festival 2015 e Arte e Scienza 2015 (in collaborazione con il Centro di Ricerche Musicali diretto da Michelangelo Lupone).

Nel 2015, è selezionato per Ferentillo e Le Residenze D’Arte promosso da Dance Continuum e rappresenta la Regione Umbria con una propria opera presso Milano Expo 2015. Nel 2014, viene autorizzato dalla Kylian Foundation a riprodurre un estratto di 27’52’’. ù

Nel 2019 crea ‘Too much, Too soon’ per l’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

Nel 2022 crea ‘It’s my time’ per EncoreEast e ‘Let me play forever’ per due compagnie di danzatori maturi (60+). È docente e giudice internazionale per
il German Dance Unit ’23 e ’24.

Insegnamento, Formazione e Premi

Ha maturato esperienza internazionale coreografando e tenendo classi e workshops per compagnie, centri e scuole professionali quali London Contemporary Dance School (The Place), Dance City (Newcastle-Upon-Tyne), DanceXchange (Birmingham), The Scottish School of Contemporary Dance (Dundee), Newcastle College, Northumbria University, DanceEast (Ipswich),
University of Arts (London), The Royal Conservatoire of Scotland e Accademia Nazionale di Danza.

Nel 2017/2018 è stato docente di tecnica contemporanea presso il Trinity Laban
Conservatoire of Music and Dance e, in qualita’ di assistente alla coreografia, lavora con Christopher Owen, StopGap Dance Company, Tim Cassons, Helen Baggett, Fubunation, Monique Jonas, Cathy Waller, Hagit Yakira, Zoi Dimitriou, Alison Curtis- Jones.

Ha conseguito il Diploma Accademico di I Livello in Danza Contemporanea e II Livello in Metodologia dell’Insegnamento della Danza Contemporanea presso l’Accademia Nazionale di Danza; nel 2017, il Postgraduate Diploma in Performance e l’Erasmus+ Traineeship Certificate presso la London Contemporary Dance School e University of Kent. Supportato dal Trinity Laban, ha preso parte al programma per lo sviluppo delle competenze e il riconoscimento della qualità dell’insegnamento in ambito accademico promosso dall’ Higher Education Academy, di cui è Associate Fellow.

Nel 2014, ha partecipato al progetto di critica coreografica Iridico della Fondazione ROMAEUROPA.

Dal 2018 studia Flying Low, Passing Through e Improvisation on stage con David Zambrano e fonda il Passing Through London Collective.

Ha recentemente conseguito il PgCert in Arts Teaching and Learning presso la Northern School of Contemporary Dance di Leeds (UK). Nel 2015, è vincitore del Premio Claudio Abbado (MIUR) per la coreografia e, nel 2016, del Premio
Movin’Up promosso da MIBACT, GAI (Giovani Artisti Italiani) e Comune di Torino.

Nel 2014, si classifica al quarto posto della sezione coreografica del Premio Roma Danza.

Nel 2017, ha ricevuto il Fund for Excellence da Leverhulme Trust e la borsa Erasmus+ Traineeship (11 mesi di ricerca e tirocinio) presso il The Place di Londra.

Dicembre 2024

Dunja Jocic è una coreografa serbo-olandese. È nata a Belgrado, ex Jugoslavia nel 1978 ed è cresciuta in una famiglia di cineasti. Era una vicecampionessa di ginnastica ritmica e faceva parte della squadra olimpica jugoslava.

Si è diplomata alla Scuola Superiore di Balletto Lujo Davico nel 1998 e ha continuato a studiare alla Rotterdam Dance Academy nel 2000. Da allora risiede nei Paesi Bassi.
Dunja si è diplomata alla Rotterdam Dance Academy nel 2002 e ha ballato con illustri registi e compagnie di danza, Club Guy and Roni ed Emio Greco /PC (Paesi Bassi), Ballet du Nord (Francia), Saskia Bodekke e Peter Greenaway per citarne solo alcuni. Per la sua interpretazione in “Midnight Rising”
da Club Guy e Roni, Dunja Jocic è stata nominata per il Cigno d’Oro nel 2013.

Parallelamente alla sua carriera di danza, ha iniziato la collaborazione con il regista teatrale Nikola Zavisic come coreografa per numerose produzioni teatrali (Teatro Nazionale Serbo, Belgrado, Teatro Nazionale, Teatro Nazionale Jugoslavo). Nel 2007, Dunja ha realizzato il suo primo lavoro No flowers, please, per il quale le è stato assegnato il premio per la migliore coreografia, il premio del pubblico e quello speciale per l’innovazione al Festival delle miniature coreografiche di Belgrado.

Lo stesso festival le ha commissionato la realizzazione del lungometraggio Not Me, insieme al Grand Theatre di Groningen.

Nel 2012, Dunja è stata incaricata di creare Sonnet 66 – Shakespeare per la Bitef Dance Company a Belgrado (Serbia).

Nel suo lavoro coreografico Jocic può essere visto anche sullo schermo, come nel suo pluripremiato film d’esordio sulla danza MIrroring (2011) che ha scritto e co-diretto con il regista Marinus Groothof, suo collaboratore di lunga data. Mirroring ha vinto il miglior cortometraggio al Documentary and Short Film Festival di Belgrado, il miglior film di danza al Jumping Frames Festival di Hong Kong, il secondo premio al Ficbueu FF Spagna e lo Special Achievement Award al Salonicco.

Festival internazionale del cortometraggio in Grecia. In Bird, il suo secondo film, Jocic esalta la sua abilità nell’uso del linguaggio cinematografico ed espone lo spettatore ai suoi movimenti meticolosi e alla sua coreografia. Bird è stato presentato in anteprima al Netherlands Film Festival 2015 e ha gareggiato per un Golden Calf. Il film è stato proiettato
in festival come Filmforum al Ludwig Museum di Colonia (Germania), Dance on Camera festival a New York (Stati Uniti) e Dead by Dawn festival a Edimburgo, (Scozia).

The Bird è stato insignito del Cinedance Public Award nel 2016 ad Amsterdam (Paesi Bassi).

Nel 2015 Jocic ha creato Don’t talk to me in my sleep (testo di Barbara Markovic) liberamente ispirato al rapporto tra Warhol e sua madre Julia, composto da Hugo Morales.

Il pezzo è stato presentato in anteprima al Noordernzone Festival di Groningen ed è stato in tournée nei Paesi Bassi e all’estero.

Nello stesso anno ha ricevuto il BNG Bank Dance Prize for Excellent Talent.

Nel 2017 Dunja Jocic ha coreografato “La Mode”, un pezzo multimediale diretto dall’artista e pianista giapponese/olandese Tomoko Mukaiyama, con la partecipazione dell’ensemble Spellbound Contemporary Ballet (Roma). L’opera che ha inaugurato la Taichung Metropolitan Opera House di Taiwan è stata composta da Yannis Kyriakides e progettata dall’acclamato architetto giapponese Toyo Ito.

Dunja ha anche avuto il piacere di collaborare come coreografa/regista con il compositore Klaas de Vries e il mezzoroprano Gerrie de Vries nell’opera Cento notti, Cento anni (composta da Klaas de Vries, libretto di Gerrie de Vries) che ha debuttato al Musica Sacra (2013) a Maastricht diretta da Gregory Charette.

Nella sua ultima produzione per il festival Ca Dance all’Aia (Paesi Bassi) nel 2017, Jocic ha creato la coreografia per due ballerini basata sul racconto di Nabokov Terra Incognita. Jocic abbandona il racconto narrativo e crea un pezzo di danza psichedelica dal ritmo frenetico nella vastità del deserto oscuro e astratto, tipicamente illuminato da Pavla Brenova.

La musica è stata composta da Hugo Morales. Jocic crea performance magnetizzanti esplorando gli angoli più nascosti della psiche umana. Affronta il bizzarro con l’emozione gentile, portando abilmente l’astrazione a conclusioni taglienti, a volte divertenti.

Contrappone movimenti languidi a forza frastagliata, accelerando alla velocità di una rapida sequenza di film; crea coreografie precise e visivamente toccanti che raccontano la delicata condizione umana.

Il lavoro di Jocic è stato presentato in teatri come Stadsschouwburg Rotterdam, The Grand Theatre di Groningen, Bellville Theatre di Amsterdam, Utrecht Stadsschouwburg nei Paesi Bassi, Taichung Metropolitan Opera House di Taiwan, Serbian National Theatre di Belgrado e festival come Nederlandse Dansdagen ad Amsterdam (Paesi Bassi), Dance New Air festival a Tokyo (Giappone), Trans Art Festival a Bolzano (Italia) e Temps d´ Aimer la Dance a Biarritz (Francia). Vive e lavora ad Amsterdam (Paesi Bassi).

 

Direttore delle prove e ballerino
Meno di 1000 caratteri:
Nico Monaco ha iniziato la sua formazione nella danza all’età di 19 anni in Italia, dove ha studiato danza contemporanea e danza classica.
Nel 2001 frequenta il corso professionale di Aterballetto sotto la direzione di Mauro Bigonzetti.
Dal 2003 al 2008, Nico ha lavorato per la pluripremiata compagnia di danza olandese Emio Greco/PC e ha portato in tournée le loro produzioni in tutto il mondo. Si trasferisce a Londra nel 2009, dove ha l’opportunità di lavorare con coreografi come Akram Khan, Gregory Maquoma, Tom Dale, The Featherstonehaughs e Shobana Jeyasingh Dance Company. Nel 2012 è stato nominato Direttore delle prove per Zfin Malta Dance Ensemble.
Nico lavora con la Akram Khan Company dal 2013 ed è stato in tournée a livello internazionale con produzioni come iTMOi, Kaash (Revival) e XENOS. Attualmente è il direttore delle prove in tournée con Chotto Desh diretto da Sue Buckmaster.

Nico possiede anche l’abilitazione ufficiale per insegnare la metodologia Double Skin/Double Mind di ICK/Amsterdam (Emio Greco/PC).

Meno di 300 caratteri:
Nico ha iniziato la sua formazione all’età di 19 anni in Italia studiando danza contemporanea e danza classica.
Fa parte della Akram Khan Company dal 2013 ed è stato in tournée a livello internazionale con produzioni come iTMOi, Kaash (Revival) e XENOS. Attualmente è il direttore delle prove in tournée con Chotto Desh.

Sinossi del seminario
Iniziando con un riscaldamento sviluppato attraverso il vocabolario del movimento di AKC, i partecipanti saranno in grado di esplorare la propria creatività attraverso esercizi e compiti incentrati su ritmo, velocità, cicli e silenzio. Il workshop si svilupperà nell’apprendimento di frasi coreografiche dal repertorio della Compagnia Akram Khan.

 

gennaio 2025

Marco De Alteriis, coreografo classe 1989, inizia a studiare danza all’età di 14 anni e completa i suoi studi presso l’accademia privata E-Lab di Napoli con una forte preparazione nel balletto e nella tecnica contemporanea.
Studi avanzati a Roma all’Accademia Nazionale, in Oklahoma al Tulsa Ballet e con Jan Nuyts e Giorgio Mancini lo hanno portato nella città di Monte-Carlo per il Monaco Dance Forum.

A Monte-Carlo firma un contratto con la Dantzaz Kompania diretta da Adriana Pous solista danza repertorio di Itzik Galili, Jacek Przybylowicz, Hilde Koch, Lukas Timulak, Jone San Martin, Sophie Antonie, Josu Mujica ed Eric Gauthier.

Si trasferisce a Valencia per lavorare con il Ballet Teatres de la Generalitad diretto da Inmaculada Gil Lazaro dove balla brani di Ohad Naharin, Ramon Oller, Thierry Malandain, Nacho Duato.
Successivamente si trasferisce a Firenze e in Lussemburgo per lavorare come ballerino solista con il coreografo Giorgio Mancini.

Nel 2013 solista per il Balletto Teatro di Torino alla Lavanderia a Vapore.
Dopo aver ballato le opere di Levaggi per la compagnia della BTT, la regista Loredana Furno lo ha promosso coreografo house della stessa compagnia, perché ha fondato il suo linguaggio coreografico molto attraente per ballerini, pubblico e critici di danza.

Nella Stagione 14/15 inizia a rinnovare la compagnia e tutte le attività del teatro di Lavanderia a Vapore.
Come coreografo interno della BTT, ha creato diversi brani che sono stati rappresentati in Italia e all’estero e ha lavorato anche come ballerino ospite con il Teatro Regio di Torino nel Faust con la direzione di Gianandrea Noseda e Stefano Poda.

Coreografo per Étoiles del Teatro alla Scala di Milano, Eko Dance Project, Castello di Rivoli, Torino Fringe Festival, Be’er Sheva Fringe. Festival (Israele), TanzGala in Hagen (Germania), Human Bodies – Art Garage, CPRB, Rivoli Musica, Accademia Strumentale Italiana.

L’eco del momento molto impegnativo, il fatto di dover creare pezzi così spesso e in breve tempo, lo fermano in una ricerca personale e questo lo convince a trasferirsi da Torino e ad andare a lavorare nel deserto del Negev con la Kamea Dance Company. in Israele.
Ha ballato brani del direttore della compagnia Tamir Ginz, di Itzik Galili e Nacho Duato e ha creato un duetto per il Be’er Sheva Fringe Festival.
Dopo un po’ ha sentito che doveva tornare a casa per ritrovare le sue origini e la sua cultura.
Così torna a Napoli nel 2018 e da lì tiene lezioni sulla sua personale interpretazione del floor work

Febbraio 2025

LAVORO COREOGRAFICO

– “There’ll Be” (2021) collaborazione con Elaine Mitchener, Cafe Oto, Londra UK
– “She” (2018) – per Dance Bridges Festival, IN
– “PrEP Me” (2017) – per Pitch. al punto, Eastleigh, Regno Unito

ESPERIENZA DI LAVORO

2020/ Ballerino, Assistente Artistico e Direttore delle prove
2023 per la compagnia Van Huynh
NELLA REALTÀ (Regno Unito)
Coreografia Dam Van Huynh in collaborazione con Tommaso Petrolo

RUMORE (Regno Unito)
coreografia Neus Gil Cortes in collaborazione con Dancers

Mentre gli altri si scatenano (Regno Unito)
Coreografia Joao Cidade in collaborazione con Dancers for And What? Festival delle arti queer

Cosa possono fare le canzoni… (Regno Unito)
Coreografia Rendez-Vous Dance di Mathieu Geffrè

2018 Freagra – Una distesa sfocata (SCT)
Coreografia Rob Heaslip in collaborazione con ballerini

Mu’a (Regno Unito)
Musica del Mahogany Opera Group Dai Fujikura con la direzione di Dam Van Huynh

2016/ Under This Weight (Duetto) – Van Huynh Company (Regno Unito)
2017 coreografia Dam Van Huynh

Africarmen – Tavaziva (Regno Unito)
coreografia Bawren Tavaziva

Dep – Azienda Van Huynh (Regno Unito)
coreografia di Dam Van Huynh in collaborazione con Dancers

4Giovanni – ESKLAN Art’s Factory (IT)
Coreografia di Erika Silgoner

2013/ Progetto LaMarti – ArtemisiaNur Dance (IT)
2015 coreografia di Silvia Marti

2012 “PCDC” Peridance Contemporary Dance Company (NYC – USA) coreografia di Igal Perry

“SBDNY” Sidra Bell Dance NY (New York – Stati Uniti)
coreografato da Sidra Bell

In This Place With – Alexis Convento and Artists (NYC – USA)
coreografia di Alexis Convento

EDUCAZIONE ALLA DANZA

– Diplomata al “Balletto di Roma” (IT) Tecnica del Balletto dopo 8 anni di formazione accademica di danza
– Laureata presso Peridance Capezio Center – Certificate Program New York (NYC – USA)

DIREZIONE INSEGNAMENTO/LABORATORIO

RAMBERT SCHOOL OF BALLET AND CONTEMPORARY DANCE -Guest Lecturer 2023/2024
NATIONAL CENTRE FOR CIRCUS ARTS, LONDON, UK – Lecturer 2022/2023 – Movement and Composition LANCASTER UNIVERSITY – LANCASTER CITY, UK – Workshop Leader
LONDON SCHOOL OF CONTEMPORARY DANCE – LONDON, UK – Professional Morning Class TRIPSPSPACE – LONDON, UK – ProDance Training
THE LODGE SPACE – LONDON, UK – Professional Class BDBLAQ DANCE – LONDON, UK – Company Class Leader
LONDON STUDIO CENTRE – LONDON UK – Guest Lecturer for Post Graduate Master Degree in Dance RAMBERT – LONDON, UK – The Playground at Rambert – Guest Choreographer
RAMBERT – LONDON UK – Professional Morning Class
DANCE BRIDGES FESTIVAL – KOLKATA, IN – Workshop Leader
BOOKER T. WASHINGTON HIGH SCHOOL FOR THE PERFORMING ARTS – DALLAS, TX Master Class
Leader and Rehearsal Director for Van Huynh Company
ROYAL CENTRAL SCHOOL OF SPEECH AND DRAMA – LONDON, UK – Movement Workshop Lecturer for MA in Applied Theatre
CANTERBURY CHRIST CHURCH UNIVERSITY – CANTERBURY, UK – Workshop Lecturer and Rehearsal Director for Van Huynh Company
BEIJING NORMAL UNIVERSITY – BEIJING, CHN – Master Class Leader and Rehearsal Director for Exchange Project Canterbury Christ Church University
FORAMEN M. BALLET – CUERNAVACA, MX – Company Class Leader/Rehearsal Director FESTIVAL DEL SILENZIO – MILAN, IT Workshop Leader

Marzo 2025

Esperienza di lavoro
L’ensemble di danza dello Staatstheater Kassel, Tanz_Kassel | Settembre 2022- Presente

Progetto Danza Nordovest | 2022

COMPAGNIA DI DANZA VIM VIGOR | 2017-2022

Formazione
BFA | SUNY Purchase College, Conservatorio di danza | 2014-2018
Professori: Stephanie Tooman, Jean Freebury, Tom Weinberger, Kevin Wynn, Shannon Gillen
Trampolino Danse Montréal | 2017-2019
Insegnanti: Ami Shulman, Alexandra Wells, Shamel Pitts, Bobbi Jene Smith
Scuola delle Arti dell’Università della Carolina del Nord | (diploma di maturità) maggio 2012-2014

Professori: Susan Jaffe, Brenda Daniels

Ulteriori Qualifiche

Insegnamento/Assistenza
Ha offerto lavori contemporanei e collaborazioni nei seguenti programmi/workshop:
Springboard Danse Montréal e Springboard X, New York
Joffrey International/Comacchio in Danza
SPOSTA |NYC|
Progetto di invenzione del movimento, New York
Perry-Mansfield Performing Arts School & Camp Insegnante ospite/aggiuntivo presso le seguenti istituzioni/istituti:
La Juilliard School SUNY Purchase College Ailey Fordham Princeton University
NYU Tisch School of the Arts Rutgers University
L’Università di Calgary CA Gibney Dance

Collaboratore coreografico | Shannon Gillen, COMPAGNIA DI DANZA VIM VIGOR
LA Dance Project, SCAPPA DA ME
Gibney Dance Company, LUNGA LINEA BIANCA
Trampolino Danse Montréal, ABYME
b12 Berlino, Germania Università del Michigan
Scuola delle Arti dell’Università della Carolina del Nord

Formazione/tecnica di recitazione Meisner, formazione per insegnanti di yoga di 200 ore (certificazione Yoga Alliance), certificazione su tappetino Pilates, contro tecnica, controfigura, modello di fitness.

Lavori eseguiti

Coreografo
Ohad Naharin Ohad Naharin
Andonis Foniadakis Johannes Wieland Sidra Bell
Peter Chu Merce Cunningham Martha Graham
Noa Wertheim
Sita Ostheimer
COMPAGNIA DI DANZA VIM VIGOR

Titolo del pezzo
Virus meno 16
LUCE PRINCIPALE QUI/LÀ
eroi dell’umanità
Ritagli di carta in un sacchetto vuoto Cronaca del cambio di indirizzo
GIANO
Alba e giorno
PER SEMPRE
LA DIMENSIONE DELL’OSCURITÀ INSIEME È ABBASTANZA VICINA, FREDDA E LUMINOSA
SUPERBLOOM MINX

Nasce a Napoli dove inizia a ballare alla Scuola Spazio Danza diretta da Annalisa Cernese. Entra poi nella Scuola del Balletto di Toscana di Firenze diretta da Cristina Bozzolini e subito dopo il diploma entra a far parte del Junior Balletto di Toscana per poi iniziare a danzare per il Balletto Teatro di Torino come solista nel 2009, con la direzione artistica di Loredana Furno.

Dal 2010 al 2019 Rosario fa parte della Gauthier
Dance Company di Stoccarda, dove ha ballato coreografie di Eric Gauthier, Alejandro Cerrudo, Jiří Kylián, Mauro Bigonzetti, Paul Lightfoot & Sol León, Christian Spuck, Jirí Bubenícek, Itzik Galili, Marco Goecke, Cayetano Soto, Ohad Naharin, Hofesh Schechter e molti altri.
Rosario è entrato a far parte dello Staatsballet Hannover nel 2019 sotto la direzione di Marco Goecke e da allora ha eseguito i suoi lavori in tutto il mondo con la compagnia e durante gala e festival di danza internazionali.
Rosario è rappresentato da GCDANCEVENTS ed è disponibile per gala, performance, interventi artistici e masterclass di repertorio contemporaneo. RICONOSCIMENTI

• Miglior Danzatore Italiano all’estero da Danza&Danza nel 2011
• Miglior Danzatore dell’anno da Dance for you Magazine nel 2012
• Danzatore uomo dell’anno da Jahrbuch Tanz nel 2016
• Miglior performer dell’anno da Danza&Danza nel 2016
• Miglior Giovane Danzatore dell’anno da Dance for you Magazine nel 2018 • Miglior giovane danzatore dell’anno da Dance for you Magazine nel 2018 • Miglior danzatore uomo dell’anno da Dance for you Magazine nel 2018
• Nominato per il DER FAUST 2018 con “Infant Spirit” di Marco Goecke

• Miglior Danzatore Italiano all’estero da Premio Napoli in Danza nel 2021

Aprile 2025

Dottore in Arte, ottenendo la qualificazione Cum laude por unanimidad.

Nasce a Madrid, dove all’età di 7 anni inizia la sua formazione nella scuola di danza di Víctor Ullate.

Más tarde ingresa en el Real Conservatorio Profesional de Danza de Madrid, bajo la dirección de Virginia Valero, teniendo como profesores a Virginia Valero, Antonio Almenara, Lázaro Carreño, Ana Baselga y Ricardo Franco, entre otros, obteniendo la calificación final de sobresaliente.

En los veranos de 1999 y 2000 forma parte de Europa danse, un proyecto europeo de la UNESCO en el que se reúne a jóvenes bailarines de diferentes países, interpretando piezas de Jirí Kylián, Ohad Naharín, Blanca Li y Mats Ek.

Nel 2001 entra nella Compañía Nacional de Danza 2 (CND2), sotto la direzione artistica di Nacho Duato e Toni Fabre come direttore aggiunto, interpretando brani di Nacho Duato, Toni Fabre, Yoko Taira, Patrick de Bana e Ángel Rodríguez.

Nel 2003 entra nella Compañía Nacional de Danza (CND), bajo la dirección artística de Nacho Duato, permaneciendo en la compañía fino al 2008, interpretando piezas de Nacho Duato, Willian Forsythe, Orjan Andersen y Jacopo Godani.

Nelle stagioni 2008 e 2009 è invitato dal CND come professore di Danza Classica.

Come docente ha impartito lezioni di Danza Classica nel Real Conservatorio Profesional de Danza “Mariemma” e nel Conservatorio Profesional de Danza “Carmen Amaya”.

Nell’anno 2010 è entrata nel corpo dei professori di musica e arte artistica della Comunidad di Madrid, nella especialidad di Danza Clásica.

Nell’anno 2010 ha iniziato a frequentare le lezioni presso il Conservatorio Superior de Danza de Madrid “María de Ávila” dove impartisce lezioni di Técnica de Danza Clásica, Talleres de Interpretación y Metodología y Didáctica para la enseñanza de la Danza Clásica.

È in questo contesto accademico, e all’interno dell’assegnazione del Taller de Interpretación, dove partecipa come ripetitore di pezzi di coreografi come Nacho Duato, William Forsythe, Itzik Galili, Fernando Hernando, Antonio de Rosa e Mattia Ruso (kor´sia), Jesús Benzal, Antonio Ruz e David Dawson.
Nell’anno 2019 entra nel corpo di Catedráticos de Música y Artes Escénicas de la Comunidad de Madrid, nella especialidad de Danza Clásica.

Attualmente, a partire dal dicembre 2012, è Jefe del Departamento de Interpretación del Conservatorio Superior de Danza de Madrid “María de Ávila”.

Maggio 2025

TEDESCO JAUREGUI (Bilbao, Spagna)
German Jauregui è un coreografo, ballerino e insegnante con sede a Bruxelles. Nel 1998 entra a far parte della compagnia Ultima Vez/Wim Vandekeybus, dove lavora come ballerino per più di 10 anni, nella creazione e tournée di 9 pezzi.

Dal 2015 lavora come assistente al movimento e direttore delle prove in diverse creazioni. Dal 2021 lavora con la compagnia Oester, diretta da Aida

Gabriels, dove balla e coreografa i brani “Dance of the Seven Veils” (2021), “Styx” (2022) e le coreografie “The wild stage” (2022). Collabora inoltre con Loïc Touze, Idoia Zabaleta/Moare danza, Side-Show, Seppe Baeyens, e partecipa al progetto internazionale “Sites of immagination” (2007) e al documentario “Los caminos de la memoria” (2009) diretto da José Luis Peñafuente. Nel 2007 inizia a sviluppare il proprio lavoro con la creazione dei brani “Isaac” (2007),

“Tramonto su Marte” (2009), “Confessione” (2013). Insieme alla coreografa Antía Díaz Otero crea “Isaac y Diola” (2016) e “Rassemblement” (2019). Nel 2023 dirige l’opera Il castello di Barbablu di Béla Bartók. Come coreografo di Guess crea pezzi per compagnie in Spagna, Belgio, Messico e Canada. Parallelamente, tiene workshop a livello internazionale.

I am the founder and artistic director of NAC Ballet and MGR events. Dance teacher and choreographer.

My training took place in Italy and abroad, at the Staatliche Ballettschule in Berlin and the National Theatre of Opera and Ballet Chisinau, Moldova. I worked for two seasons at the Albano’s Ballet Company, American ballet company based in Hartford and New York, and the Ariston Theatre in Sanremo with the Proballet company under the artistic direction of
Marcello Algeri.

From a very young age I felt the need to train also as a teacher of classical and contemporary dance.

I felt the pleasure and the need to share and transmit technical and theoretical knowledge and values to young students, thus beginning to experiment with choreographic work, creating and refining my artistic language.

I strongly believe that dance is story and communication. A choreographic extract is life, experience, reflection, care, a precious gift that we give to our
audience.

I love experimenting, listening, observing, searching for new forms. I want to give daily smiles, opportunities to get involved, listen to your soul, seek your own artistic identity giving freedom.

I require sensitivity, attention to detail, consistency, fundamental factors for my research work in gestures.

Superficiality, approximation and impatience move away from the result. NAC Ballet is my artistic house, founded in 2017, a choreographic reality based in the town of Chiavari, in the province of Genoa.

A dance school with amateur, academic and professional courses, which has brought some students in prestigious international realities such as the Pôle National Supérieur de Danse Rosella Hightower (Cannes, France), Delattre Dance Company (Mainz, Germany), Otradanza (Alicante, Spain), Ballet de Catalunya (Barcelona, Spain), University Institute of Dance Alicia
Alonso (Madrid, Spain), Teatro La Scala (Millano, Italy) and more.

I am also a teacher in important Italian training centres for contemporary dance, teacher for international events and choreographer for prestigious choreographers such as the Brussels International Ballet (Brussels, Belgium) and Co-leg, contemporary vocational training school (Cologne, Germany).

I was guest choreographer at the Brussels International Ballet, directed by Anderson Santana, in 2019 with the creation “Be, become, believe”, in 2022 with “Merci beaucoup” and also next summer 2023 with a new production.

In 2020 I created the short film “Karma”, winner of numerous international festivals and also screened at the International Tour Film Festival (Civitavecchia).

Through “Karma”, I won an artistic residency at the Museo d’arte Contemporanea Artiglieria in Turin, creating a new short film in 2021.

In 2022 I formed my dance group OUTdoor, creating two small productions: “Jeans” and “Because this must be”, both guests of the Festival “Black box”, directed by Marco Batti and Piemonte dal vivo.

Also in 2022, OUTdoor won the award as young emerging companies at the Premio Città di Genova. In 2022 I received the prestigious Premio Eccellenza Italiana on the occasion of the International Tour Film Festival, presented by Coach Luca Papa.

My choreographic work “Exhale”, played by Aimee Moscrop was hosted at the Solocoreografico Festival, directed by Raffaele Irace. “DIY”, played by Elisa Ricci, will perform at Move Fest in Kosice (Slovakia). “Desmadre”, choreography created for my training center NAC Ballet, was selected for the prestigious Festival of dance in São Paulo (Brazil), next September.

MGR Events is the organization of events in the world of dance founded by me, Grazia Tringale and Rina Cilotti. As artistic director I am responsible for the selection of teachers, exponents of choreographic realities, European academies and dance company in prestigious theaters. Those who attend our
events thank us for the professionalism, correctness, observance and punctuality, factors that distinguish the MGR events.

We defend the quality work awarding cash prizes, we offer young talents real opportunities for study, through employment contracts, schoolarship and professional training.

We are projected towards the Italian and foreign scene, our event Gate 8 workshop is the example, with the participation of 12 nations and professional dancers from all over the world.

Per info e iscrizionI contattaci